Ricostruzione virtuale di Pavia nel XVI secolo / Virtual reconstruction of Pavia in the 16th century

ricostruzioni 3D realizzate dagli studenti del corso di Computer Vision, anno accademico 2015/2016 e 2016/2017, della laurea magistrale in Computer Engineering dell'Università di Pavia, con la supervisione del prof. Virginio Cantoni (Computer Vision & Multimedia Lab - CVML); video ed implementazione su architettura parallela del CINECA a cura di Federico Guerra, Marco Provitina e Luigi Santangelo


I progetti del corso sono presentati nel volume bilingue (italiano e inglese) "Ricostruzione virtuale di Pavia nel XVI secolo / Virtual reconstruction of Pavia in the 16th century", a cura di Virginio Cantoni, Mauro Mosconi e Alessandra Setti (Pavia University Press 2018). Accanto ad una cinquantina di edifici salienti (civili e religiosi), riprodotti in dettaglio, sono state modellate persone di diversi ceti sociali per popolare la città ed è stata creata una 'piattaforma' in grado di supportare applicazioni multimediali innovative e di sicuro impatto nella promozione della storia di Pavia e delle sue ricchezze.
Link alla scheda catalogo del libro: [qui]

Dai modelli 3D ottenuti ci si propone di realizzare tre principali obiettivi: (1) creazione di un ambiente interattivo virtuale della città di Pavia del cinquecento, capace di rappresentare adeguatamente palazzi, chiese e monumenti; (2) riproduzione di diverse viste della città e produzione di filmati nei quali la telecamera potrà muoversi liberamente in modo da esplorare da turista la città; (3) sviluppo di una app per smartphone e tablet per accedere alle informazioni relative all’area inquadrata, con la possibilità di confrontare in loco le costruzioni esistenti con quelle ricostruite digitalmente in 3D.



Ecco la presentazione dei MODELLI 3D realizzati.



Sono in fase di completamento i FILMATI di nove percorsi di visita virtuale della Pavia rinascimentale, riportati nella figura seguente.

percorsi di ripresa

Il video del percorso numero 9, partendo dal punto di vista dell’affresco presente nella chiesa di San Teodoro (Veduta di Pavia del 1522, attribuita a Bernardino Lanzani, nella prima campata della navata sinistra della chiesa) - circa 150 metri d’altezza, 500 metri a sud - compie un giro di 360° attorno alla città, mantenendosi sempre alla stessa distanza dalle mura spagnole. Gli altri percorsi, numerati da 1 a 7, si riferiranno invece a rioni del 1550 ricostruiti in 3D, mentre il percorso numero 8 (Collegio Borromeo, chiesa di Canepanova e Collegio Ghislieri) si riferirà alle costruzioni realizzate successivamente, nella seconda metà del ‘500. Oltre a Pavia intra-mura sono stati abbozzati i sobborghi con le rispettive chiese (come San Lanfranco, il complesso di San Salvatore, ecc.) e alcuni edifici salienti (ad esempio il Castello di Mirabello).

Ecco la versione finale del PERCORSO NUMERO 9, ripresa in volo virtuale sulla città di Pavia in epoca rinascimentale: https://youtu.be/pSFlBRgzECw


ed una sua prima bozza: https://youtu.be/dY7CAlCH1BI



Ecco una prima bozza del PERCORSO NUMERO 1: Ponte Vecchio, chiesa di San Teodoro, Via dei Mulini, chiesa di Sant'Agata e chiesa di San Giorgio https://youtu.be/AsnsukmpC5k





Virginio Cantoni è curatore - insieme a Dimitar Karastoyanov, Mauro Mosconi e Alessandra Setti - del volume, pubblicato da Pavia University Press:

Pavia, la battaglia, il futuro
1525 - 2015. Niente fu come prima. CVML e SMARTLab alla Mostra


che illustra le applicazioni realizzate per la mostra tenutasi presso il Castello Visconteo di Pavia nel 2015, con l'intento di proporre un percorso espositivo nel quale arte, scienza e tecnologia si incontrano.


Link alla scheda catalogo del libro, liberamente scaricabile in versione PDF: [qui]